SlideSito APPUNTAMENTI STREAMING 3

53a stagione | Programmazione in Streaming

Il Teatro Libero non si ferma e continua la sua programmazione in streaming con un cartellone rivolto a tutte le fasce d’età.

 

Venerdì 27 novembre alle 21 

#Videomemoria

I MAESTRI

Beno Mazzone intervista Ludwig Flaszen

In questo video sono stati collazionati alcuni frammenti tratti dalla videoregistrazione di due laboratori su “I demoni” e su “Delitto e castigo”, diretti da Ludwik Flaszen, studioso attento dello scrittore russo,  a Palermo,  per il Laboratorio Teatrale Universitario ed il Teatro Libero di Palermo, negli anni ‘90 e 2000, ai quali hanno partecipato un nutrito gruppo di giovani attori, provenienti da diverse città italiane, e studenti universitari. Flaszen, co-fondatore, insieme a Jerzy Grotowskj,  dello storico Teatr Laboratorium di Wroclaw, ha avuto negli anni un rapporto privilegiato con Teatro Libero, per il quale ha anche diretto gli attori per gli spettacoli  “Le notti bianche” e “Prometeo”, curandone la regia.

Sul canale Youtube del Teatro

 

Sabato 28 novembre alle 21

#PodcastLive

NON UNA DI MENO

di Manlio Marinelli

regia Lia Chiappara

Attorno al Mediterraneo, da millenni, navigano racconti e storie che viaggiano sulla bocca di uomini e di donne che attraversano il mare nostro. Da millenni sempre le stesse storie, gli stessi racconti, tanto veri ed estremi da diventare miti. Tra questi il mito delle donne troiane che rivivono oggi, davanti a noi, struggenti ed umane: donne perseguitate da una guerra feroce, schiave della ringhiosa rabbia degli uomini. In attesa di una nave che le porti verso un mondo migliore, vivono per noi la loro commedia umana, fanno i conti con la loro fragilità e la loro forza. Ecuba, Andromaca, Cassandra, i personaggi richiamati in vita in questa scrittura, si presentano in tutta la loro umanità e concretezza, e mostrano le loro fragilità, la loro vicinanza a noi. Si rinnova il mitema de “Le Troiane” alludendo a vicende nostre contemporanee, pur restando sempre nel dominio dell’universale. La storia che raccontiamo, che succeda oggi o tremila anni fa, non può che succedere adesso. Nella scrittura il comico e il tragico si mescolano con repentini travasi tra di loro, servendosi di una lingua in cui il parlato colloquiale si smarrisce nella poesia.

Spettacolo in streaming sulla WebTv del Teatro

Tramite il link potete raggiungere la WEBTV del Teatro ed acquistare il biglietto al costo di 2€.

Domenica 29 novembre alle 17

#LiveStreaming #TeatroToutPublic

IL MIO NOME È NESSUNO

di Salvo Dolce dall’Odissea di Omero

Attorno al Mediterraneo, da millenni, navigano racconti e storie che viaggiano sulla bocca di uomini e di donne che attraversano il mare nostro. Da millenni sempre le stesse storie, gli stessi racconti, tanto veri ed estremi da diventare miti. Tra questi il mito delle donne troiane che rivivono oggi, davanti a noi, struggenti ed umane: donne perseguitate da una guerra feroce, schiave della ringhiosa rabbia degli uomini. In attesa di una nave che le porti verso un mondo migliore, vivono per noi la loro commedia umana, fanno i conti con la loro fragilità e la loro forza. Ecuba, Andromaca, Cassandra, i personaggi richiamati in vita in questa scrittura, si presentano in tutta la loro umanità e concretezza, e mostrano le loro fragilità, la loro vicinanza a noi. Si rinnova il mitema de “Le Troiane” alludendo a vicende nostre contemporanee, pur restando sempre nel dominio dell’universale. La storia che raccontiamo, che succeda oggi o tremila anni fa, non può che succedere adesso. Nella scrittura il comico e il tragico si mescolano con repentini travasi tra di loro, servendosi di una lingua in cui il parlato colloquiale si smarrisce nella poesia.

Spettacolo in streaming sulla WebTv del Teatro

Tramite il link potete raggiungere la WEBTV del Teatro ed acquistare il biglietto al costo di 2€.