Presente futuro (1)

PRESENTE FUTURO 2022 / VINCITORI E PREMI

Palermo, 31 maggio 2022

Conclusasi la sedicesima edizione del Festival Presente Futuro:

Rosa Rosa Rosae progetto della compagnia ArtGarage di Pozzuoli vince il primo premio.

 Si è conclusa sabato 28 maggio scorso la 16esima edizione del Festival “Presente Futuro” curata e diretta da Luca Mazzone promossa dal Teatro Libero di Palermo. Dieci progetti in concorso tra teatro, danza, performance, video arte e circo contemporaneo e due progetti fuori concorso, di cui una coproduzione Teatro Libero Palermo con A.M.A Factory / Il mulino di Amleto di Torino.

Vince l’edizione di quest’anno il progetto Rosa Rosa Rosae La pelle delle immagini, un progetto performativo tra danza e video arte, scritto, diretto e interpretato da Sara Lupoli, una produzione ArtGarage di Pozzuoli in collaborazione con il Théâtre des Calanques, Piano B di Korper.

La giuria, presieduta dal Prof. Guido Di Palma dell’Università La Sapienza di Roma e composta da Tiziana Arnaboldi del Teatro San Materno di Ascona, da Aktina Stathaki del Between the Sea festival di Atene, da Gloria Sapio della Compagnia Settimo Cielo/Residenza di Arsoli e dal prof. Carmelo Lucchesi in rappresentanza del pubblico, ha espresso la seguente motivazione:

Un lavoro visionario capace di unire mondo cinematografico, arti figurative e danza.  Una ricerca ancora in fase di sperimentazione che pensiamo possa crescere e definirsi meglio attraverso le residenze e il premio del Teatro Libero, oltreché la residenza presso il Teatro San Materno di Ascona.

Inoltre, il progetto Wake up! di e con Marcella Meloni, per la regia di Maurizio Giordo, ha ricevuto il premio Between the sea, consistente in una settimana di residenza presso la sede del Festival di Monenvasia e il premio Per un teatro necessario promosso dal Dipartimento Saras dell’Università di Roma “La Sapienza”, in collaborazione con l’associazione Settimo Cielo/Periferie artistiche, consistente in un periodo di residenza presso il teatro di Arsoli (Lazio), con la seguente motivazione:

Per avere creato una drammaturgia che coniuga i linguaggi del teatro d’oggetti, della manipolazione e della giocoleria fondendoli in un’organica narrazione sulla condizione femminile piena di umorismo e dolente umanità.

La selezione del pubblico, rappresentata da una delegazione del sindacato COBAS, per il premio Zero in condotta ha premiato con un gettone di €500 il progetto Sehnsucht, una produzione della compagnia Lost Movement di Milano, con la seguente motivazione: Il desiderio, la ricerca di superare il limite che trova la sua concretezza nella rottura delle gabbie dell’individualismo, delle convezioni sociali, nella ricerca dell’incontro, delle relazioni, della collettività. Per queste ragioni riteniamo il progetto un messaggio di speranza e solidarietà.

Appuntamento all’edizione numero diciassette che si terrà a Palermo nel maggio del 2023.