SELFIE

Produzione DOYOUDaDA – Venezia Coproduzione Teatro del Lemming – Rovigo

SELFIE_DOYOUDaDA_#©MARINA-CARLUCCIO-PH._low
Fino a che punto le nostre azioni sono influenzate dallo sguardo altrui? Cosa determina l’identità, il genere, la personalità? E in che modo le tecnologie esasperano il rapporto con la nostra immagine?

La pratica contemporanea del selfie è rivelatrice della percezione di noi stessi, in relazione agli altri. La performance indaga proprio il rapporto che ciascuno di noi ha con il proprio corpo, con la propria immagine, in pubblico e in privato. Tramite un viaggio alla riscoperta di se stessa, la figura in scena, franta in due corpi (l’interno e l’esterno della stessa persona), cerca di ritrovare la propria integrità.

Through a journey to the rediscovery of herself, the person on stage, frant into two bodies (the inside and the ouside of the same person), tries to find her own integrity.

di Giulio Boato – con Alessia Barbiero e Juliette Fabre – voce off Francesco Zanetti, Emanuela Villagrossi – musiche di Lorenzo Danesin – consulente scientifico Tito Panciera – consulenza coreografica Lara Russo – foto di scena Marina Carluccio – Produzione DOYOUDaDA – Venezia – Coproduzione Teatro del Lemming – Rovigo  con il sostegno di: Centre culturel de Montignac (FR)

Date dello spettacolo

18

ore 21.00

maggio 2018

venerdì

Turno abbonati: Fuori abbonamento - PRESENTE FUTURO 2018 - PRESENTE FUTURO 2018