SOTTO LO SGUARDO DELLE MOSCHE

Tedacà – Torino

La storia di una famiglia dove il fascino per la morte e il desiderio di sopravvivenza hanno come sfondo la noia. Grazie alla televisione, un bambino è quotidianamente spettatore di un centinaio di aggressioni contro le persone. E tutto questo che effetto ha sul suo comportamento? Il confine tra la denuncia e la valorizzazione è sottile. Il nuovo tribalismo virtuale non ha niente di rassicurante: “autopsie in diretta, crimini in diretta, scontri automobilistici in diretta, condanne a morte in diretta”, i mercanti di morte fanno profitti. Noi abbiamo già venduto le nostre anime, non restano che i nostri corpi. L’autore introduce all’opera con queste parole: «Questa sera vi invito a un racconto in cui il fascino per la morte e il desiderio di sopravvivere hanno come sfondo la noia. Un racconto dove l’oscurità parte con un metro di vantaggio. Alcuni sono nati sotto lo sguardo di Dio. Questi personaggi sono nati sotto lo sguardo delle mosche».

Bouchard è uno fra i più noti autori contemporanei canadesi: nato nel 1958 ha iniziato la propria attività di scrittore negli anni Ottanta, imponendosi all’attenzione della critica e del pubblico con lavori incisivi nei contenuti e forti nello stile espressivo.

di Michel Marc Bouchard – traduzione italiana Valentina Aicardi – regia Simone Schinocca – con Valentina Aicardi, Francesca Cassottana, Elio D’Alessandro, Antonella Delli Gatti, Andrea Fazzari, Fabio Marchisio – scenografia Sara Brigatti – costumi Agostino Porchietto – composizioni originali Elio D’Alessandro – Tedacà – Torino – in collaborazione con Teatro Libero Palermo

Date dello spettacolo

07

ore 21.15

maggio 2020

giovedì

Turno abbonati: Turno A - Serale

08

ore 21.15

maggio 2020

venerdì

Turno abbonati: Turno B - Serale

09

ore 21.15

maggio 2020

sabato

Turno abbonati: Turno C - Serale